Elon Musk ha investito in Bitcoin?

Elon Musk è nato in Sud Africa e successivamente è immigrato in America, dove attualmente è imprenditore e uomo d’affari, noto per aver fondato la società X.com nel 1999, attualmente conosciuta come Paypal. Nel 2003 ha fondato anche SpaceX e Tesla motors. Alla fine dei suoi 20 anni, Musk è diventato milionario, quando ha venduto la sua start-up, Zip2, a una divisione della Compaq Computers.

Nel 2012, Musk ha fatto notizia pionieristico del progetto SpaceX, che ha lanciato un razzo, il primo veicolo commerciale verso la Stazione Spaziale Internazionale. È poi diventato un leader del settore quando ha accettato il ruolo di consigliere dell’attuale Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nella sua prima presidenza.

Molto recentemente, Musk è apparso nuovamente sui titoli dei giornali, ma questa volta per la sua presunta approvazione e l’investimento della Bitcoin. Abbiamo deciso di verificare se queste voci si basano su fatti o sul sensazionalismo.

Che cos’è il Bitcoin?

Bitcoin si riferisce a una moneta virtuale o digitale. Fondamentalmente, è un tipo di denaro che vive online. Il Bitcoin può essere usato per acquistare prodotti e servizi, ma non ci sono molti rivenditori che accettano il Bitcoin, anche se questo sta gradualmente cambiando, dato che sempre più paesi accettano la valuta virtuale.

Il Bitcoin è anche una valuta decentralizzata, il che significa che non è governata da nessuna autorità centrale, banca o governo. Il Bitcoin non può essere stampato o ritirato da nessuna banca. La valuta vive online ed è alimentata dai codici privati stampati al suo interno.

Come funziona il Bitcoin?

Il Bitcoin è fondamentalmente un file di computer che viene memorizzato in un portafoglio digitale. Questo portafoglio digitale è accessibile su uno smartphone e su un file del computer. Il Bitcoin può essere inviato al tuo portafoglio digitale e puoi inviare il Bitcoin ad altre persone. Ogni singola transazione Bitcoin è registrata in una lista pubblica chiamata blockchain. Questo rende impossibile spendere Bitcoin che non si possiede o duplicare le transazioni.

Elon Musk ha investito in Bitcoin?

Non è un segreto che Elon Musk è un grande fan della tecnologia innovativa e di solito è in anticipo sulla curva quando si tratta di finanziamenti. Tuttavia, Musk ha affermato di non avere enormi investimenti nella valuta virtuale Bitcoin o in qualsiasi altro sistema Bitcoin. Dopo una lunga serie di tweet criptici su SpaceX, BTC e Tesla, Elon Musk ha condiviso la sua opinione sui Bitcoin in un podcast andato in onda nel gennaio 2020.

Ha notato che c’è il merito di criptare la valuta, ma ci sono ovvie preoccupazioni, tra cui il fatto che la criptovaluta è ancora considerata illegale in alcuni paesi e che il prezzo della criptovaluta è irregolare. Musk non ha appoggiato direttamente Bitcoin o la crittovaluta nel suo podcast o nei suoi tweet. Tuttavia, questo è ciò che Musk ha rivelato in uno dei suoi tweet;

„Possiedo letteralmente zero crittovaluta, a parte la .25 BTC che un amico mi ha mandato molti anni fa“. Musk non ha più usato queste BTC né vi ha investito.

Ci sono state anche voci che Elon Musk sia Satoshi Nakamoto, lo pseudonimo usato dai fondatori della Bitcoin. Possiamo tranquillamente affermare che si tratta di una mera speculazione. Musk ha smentito queste voci. Satoshi Nakamoto non ha mai rivelato la loro vera identità e sembra che non abbiano intenzione di farlo nel prossimo futuro.

Le preoccupazioni di Elon Musk intorno a Bitcoin hanno qualche merito?

Musk non è il primo miliardario ad avere preoccupazioni sulla crittovaluta. Molti altri miliardari hanno condiviso preoccupazioni simili, tra cui Charlie Munger, il secondo in comando al Berkshire Hathaway. Charlie Munger ha sostenuto che il Bitcoin è un „veleno nocivo“.

Warren Buffet è stato anche altamente speculativo sulla crittovaluta. Tuttavia, ci sono state anche numerose storie di successo intorno alla crittovaluta, in particolare al Bitcoin. Infatti, ci sono celebrità che hanno apertamente sostenuto il Bitcoin e la crittovaluta, tra cui Ashton Kutcher, Snoop Dogg, Gwyneth Paltrow e Paris Hilton tra gli altri.

Un investitore deve procedere con cautela quando investe in Bitcoin?

Ci sono ancora molti potenziali investitori Bitcoin curiosi, desiderosi di entrare nel mercato della crittovaluta e iniziare a fare i milioni, come molti hanno rivendicato successi in una notte. Tuttavia, è importante avere una strategia o un piano di gioco prima di investire. Qualsiasi investimento è sempre un rischio e il mercato della crittovaluta è particolarmente volatile. Avere un piano di gioco in atto vi proteggerà da perdite enormi.

Il Bitcoin è cresciuto in popolarità da quando è stato lanciato nel 2009. Sono stati condotti diversi studi che hanno dimostrato che i millenni e gli investitori più giovani, in particolare, sono diventati sempre più critici nei confronti dei tradizionali fornitori di servizi finanziari e delle banche sulla scia della recessione del 2008. Secondo i rapporti, almeno il 40% di questi millenni hanno indicato che intendono investire nella crittovaluta in futuro.

Anche se può essere più facile per i nuovi investitori acquistare beni digitali in questo momento, ci sono ancora alcuni fattori cruciali che gli investitori dovrebbero considerare prima di acquistare nel mercato della crittovaluta.